hotel romantico a Venezia

  Nozio


Come Arrivare E Muoversi

Come arrivare...

In auto

Il Ponte della Libertà collega Venezia alla terraferma terminando con Piazzale Roma, l’unico spazio della città al quale le macchine hanno accesso e dove si trovano parcheggi coperti, scoperti e con prezzi differenti: informatevi sulle tariffe applicate e scegliete quella più conveniente. E' possibile parcheggiare al Tronchetto, raggiungibile girando subito a destra al termine del Ponte della Libertà, poco prima di arrivare Piazzale Roma; anche al Tronchetto sono presenti alcuni garage coperti e parcheggi scoperti. Da entrambi i punti, il centro è facilmente raggiungibile in vaporetto, con il taxi acqueo oppure a piedi.

In aereo
Dall’aeroporto di Venezia “Marco Polo” potrete raggiungere la città in vari modi: con un taxi acqueo; con il motoscafo Alilaguna, con l’autobus di linea “Venezia Air Terminal” e con il bus ACTV numero 5. 

In treno

Se arrivate in treno, scendete alla Stazione Ferroviaria di Santa Lucia, un grande edificio situato all’inizio del Canal Grande, nel sestiere di Santa Croce. Per raggiungere il centro percorrente tutta Strada Nuova oppure prendete il vaporetto da uno degli imbarcaderi che si trovano di fronte alla stazione.



Come muoversi...

Al primo impatto Venezia può sembrare una sorta di labirinto intricatissimo, ma con qualche accorgimento e con le nostre informazioni riuscirete a muovervi con facilità.

Il centro storico è diviso in sei parti chiamate sestieri: Castello, Cannaregio, San Marco, Santa Croce, Dorsoduro, San Polo. Della città fanno parte anche alcune isole: la Giudecca e San Giorgio, visibili da Piazza San Marco, le isole di Murano, Burano, Torcello e il Lido, dove si trovano le spiagge di Venezia e dove si può arrivare anche in auto, prendendo il Ferryboat dal Tronchetto.

Esistono molte linee di vaporetti e motoscafi per raggiungere in poco tempo qualsiasi punto di Venezia. Le linee 1 e 82 del vaporetto percorrono tutto il Canal Grande da Piazzale Roma fino al Lido, consentendo di ammirare tutti gli splendidi palazzi che costeggiano il Canale fino ad arrivare al Bacino di San Marco, dove si può scorgere stupenda e maestosa, Piazza San Marco.

Un modo interessante per attraversare il Canal Grande da un lato all’altro è il traghetto in gondola, economico e molto pittoresco. I traghetti sono ubicati in vari punti del Canal Grande: da Santa Maria del Giglio alla Salute e viceversa (solo fino alle 13); da Ca' Rezzonico a Palazzo Grassi e viceversa (solo fino alle 13); da Riva del Vin al Municipio e viceversa (solo fino alle 13); dal Mercato di Rialto alla Strada Nova e viceversa (fino alle 19:45); da San Marcuola al Fontego dei Turchi e viceversa (solo fino alle 13); dalla stazione ferroviaria a San Simeone e Giuda e viceversa (solo fino alle 13).

Muoversi a piedi resta comunque il modo più efficace e suggestivo per conoscere la città. La numerazione civica di Venezia comincia da 1 in ogni sestiere e cresce progressivamente.

 

Ed ora vi proponiamo un breve glossario che vi permetterà di comprendere meglio le indicazioni scritte nei cartelli segnaletici sparsi per la città:

  • Calle: la tipica via pedonale che può essere streta (stretta), larga o longa (lunga);
  • Campo: lo spazio aperto che nelle altre città viene chiamato piazza, ma a Venezia di “piazza” ne esiste una sola: San Marco;
  • Campiello: un piccolo campo nel quale non è presente alcuna chiesa;
  • Fondamenta: un percorso pedonale che costeggia un canale e può essere di varie dimensioni;
  • Ruga: una variazione del termine francese “rue”, ossia una strada trafficata con molte case e negozi;
  • Rio: un piccolo canale interno. Quando la parola “Rio” è seguita da “terà” (riempito) significa che si tratta di una strada;
  • Salizada: la strada più grande e la prima ad essere lastricata;
  • Sotoportego: è il termine dialettale per indicare un sottoportico.

Autore: NOZIO